Milano
info@beinwork.it

Art. 14

Riferimenti normativi:

Che cos’è l’articolo 14?

Si tratta di un fondamentale strumento normativo, assieme alla L 68/99, quando si tratta di favorire l’inserimento lavorativo di una persona debole, disabile o svantaggiata in senso lato ( ad esempio: un disabile psichico con qualunque percentuale o fisico sopra il 75% ma anche una persona dipendente da alcool o sostanze stupefacenti o un minore in età lavorativa con difficoltà familiari) a rischio di emarginazione sociale e che si ritenga consigliabile, pertanto, inserire professionalmente in contesti protetti e accoglienti, come quelli di una cooperativa sociale, piuttosto che direttamente in azienda.

Come funziona?

Tre sono i soggetti coinvolti:

L’azienda che debba ottemperare agli obblighi previsti dalla Legge 68/99 dev’essere iscritta alla propria associazione di categoria (sarà così fino alla stipula del nuovo accordo quadro nel 2021). Essa stipula una convenzione ex art 14 con una cooperativa di tipo B e il collocamento dei disabili .

Cosa succede con la stipula della convenzione?

L’azienda può individuare una commessa da esternalizzare, della durata minima di 12 mesi, a una cooperativa sociale per un servizio di cui ha bisogno e che NON rientri nel proprio Core business (attività tipiche dell’articolo 14 possono essere: pulizie, giardinaggio, data entry). Esternalizzare significa che l’attività può essere svolta sia nella cooperativa, sia nell’azienda, purché se ne occupi personale dipendente dalla cooperativa. In questo modo, quindi, l’azienda ottempera all’obbligo pagando una commessa di lavoro alla cooperativa che assume il disabile e se ne fa carico.

Quanti lavoratori si possono assumere con l’art. 14?

  • 1 lavoratore per l’impresa con in forza fino a 50 dipendenti
  • il 20% della quota d’obbligo se l’impresa ha più di 50 dipendenti.